Funoffroad Magazine è una rivista orientata al quaddista. 
In prevalenza, si occupa d'eventi che coinvolgono il quad e le moto tassellate: 

campionati, raduni, viaggi, fiere, produttori, utenti, piloti e quant'altro. 
E' bimestrale, distribuita in edicola, tramite abbonamento e nelle fiere di settore.
 
info@funoffroad-magazine.it 

Click Here

TuttiAutopezzi.it

Click Here

Funoffroad #27
Antonio Cairoli in copertina: il siciliano nove volte campione del mondo ...


Montevarchi, 1° luglio - Occhiolini conquista il quarto titolo consecutivo con due prove d'anticipo.

Davanti ai suoi tifosi, il toscano non ha fallito l’occasione di laurearsi campione della Superveteran MX1 con due prove d’anticipo, grazie a un percorso netto di 12 vittorie su 12. Per Occhiolini è il quarto titolo italiano consecutivo nelle categorie riservate agli over.
(Servizio sul n° 28)
12 ore di Pont de Vaux Maxxis Mondial du Quad
Dal 23 al 26 agosto 2018

L'intera squadra della Motorcycling Association di Pont de Vaux sostenuta dal Comune di Pont de Vaux, dalla Comunità dei Comuni di Bresse e Saone, dal Dipartimento di Ain e dalla Regione Auvergne Rhône Alpes, ha già lavorato per molti mesi per la preparazione dell'edizione 2018 del Maxxis Mondial du Quad. Sempre ansioso di sorprendere il suo pubblico fedele e numeroso, l'AMPV prepara tra le altre animazioni una sorpresa con Backflip in SSV, una prima in Francia mai realizzata fino ad ora. Inoltre, l'entusiasmo dei piloti per questa gara unica al mondo non si sta indebolendo: sono già molti a essersi impegnati in varie categorie per partecipare a questa 32a edizione. i partner continuano a sostenere anche la Coppa del Mondo e questo nonostante le voci che indicano un calo di attenzione. A questo proposito, un lavoro continuo in collaborazione con il Prefetto e i suoi servizi, dovrebbe portare alla convalida dell'archivio tecnico che consente la realizzazione della 32a prova.
LE 12 ORE: Il formato della gara si evolve ed è in 4 gare in cui i piloti si sfideranno per questa 32a edizione. in realtà, il venerdì sera si terrà il primo round. Anche se è già la gara, questo permetterà a tutti di prendere le misure per la gara del sabato sera, il piatto forte (5 ore) della 12 Ore. Il turno di sabato nel primo pomeriggio è mantenuto ma leggermente accorciato, così come domenica.
- 1ère  manche     vendredi 24 août        20h30 – 22h30 2 heures
- 2ème manche    samedi 25 août          14h30 – 17h30 3 heures
- 3ème manche    samedi 25 août          20h00 – 01h00 5 heures
- 4ème manche    dimanche 26 août      15h00 – 17h00 2 heures

 
In rivista 25: Test Arctic-cat 700

Funoffroad #28: Weekend di motori ed emozioni con Motul
Quattro gli importanti appuntamenti per gli appassionati di motori: in ambito moto ad Austin si è corso il Red Bull Grand Prix of The Americas nella MotoGP™, a Le Mans la 24 Heures Moto, seconda gara del FIM Endurance World Championship (FIM EWC), e ad Assen il quarto appuntamento con la WorldSBK.
Per gli amanti delle auto sportive è iniziata a Monza la stagione 2018 del Blancpain GT Series Endurance Cup, con la nuova livrea Ki'Win per le McLaren 650S GT3. Tutti eventi motorsport dove Motul è presente al fianco dei principali team
Per la gioia degli amanti degli sport motoristici, il fine settimana del 21 e 22 aprile è stato ricordato per la concomitanza di quattro campionati molto combattuti capaci di regalare forti emozioni. MotoGP™, WorldSBK, 24 Heurs Moto e Blancpain GT Series Endurance Cup che hanno scaldato i motori con linfa Motul.
Nella MotoGP™, Motul è title sponsor di quattro appuntamenti: Gran Premio Motul de la República Argentina, Motul TT Assen, Motul Grand Prix of Japan e Gran Premio Motul de la Comunitat Valenciana. Motul, inoltre, collabora con i due team ufficiali Suzuki MotoGP e Aprilia Racing Team Gresini, oltre al team satellite Yamaha, Monster Yamaha Tech3, fornendo lubrificanti sperimentali capaci di rispondere alle condizioni estreme e alle restrizioni presentate dal regolamento della MotoGP™. ...
https://www.youtube.com/watch?v=4BYeyzhKvvg

PDV 2017 - 459 concorrenti hanno preso il via al Mondial du Quad 2017 suddivisi nelle seguenti categorie: 12H (242 piloti), Kenny Quad Contest (147), Quad Kids (35), SSV (35). La trentunesima ricorrenza ha coinvolto ben 16 nazioni in prevalenza europee ma non è mancata la presenza di equipaggi Argentini, USA e Canadesi con lieve incremento di piloti provenienti dall'Italia, 40 totali, soprattutto nella categoria SSV che con 11 piloti ha quasi eguagliato il numero dei francesi (13). Al PDV 2017 i nomi italiani sono stati pronunciati con maggiore frequenza durante le cronache di gara con eccezione della 12h, dove l'esigua presenza (7 piloti) è stata oscurata dall'agguerrito schieramento francese, il quale ha dettato il ritmo anche quest'anno. Nella 12h troviamo schierato l'equipaggio Warnia-Wienen, il più accreditato sulla carta, infatti il duo marca subito il best lap in qualifica assicurandosi il primo posto sulla lunga griglia di partenza. Il secondo miglior tempo è staccato dal trio con tabella #1, totalmente francese, Naveaux-Cheurlin-Couprie, con un risultato che si consolida nel corso delle tre manche e fino a primeggiare nell'esito complessivo; la tabella n° 1 resta nelle mani di Antoine Cheurlin che aveva vinto la scorsa edizione. Problemi meccanici hanno indotto l'equipaggio #10 (Warnia-Wienen) ad una gara in salita, combattuta fino all'ultima manche e sebbene siano sempre stati i più veloci in pista, il ritardo di 53 giri colloca i due piloti al 68° posto della classifica generale. Stessa sorte per l'equipaggio #52 Milesi-Milesi-Baille, terzo tempo in qualifica ma 63° nella graduatoria finale. Non male l'approccio dell'ostinato equipaggio 101, immancabile allo schieramento in griglia di ogni edizione: RUSCONI Silvio (I) - PINOLI Cristian (I) - SCHREIBER Stefan (G) i quali marcano l'8° tempo in qualifica, ma sono fuori gioco già  durante la prima manche per problemi meccanici. Costante invece la prestazione dell'equipaggio 104 (MAESSEN Joe NL - CESARI Andrea I - HOLMES Paul GB), posizionati al 5° posto in griglia, riescono a viaggiare sempre a ridosso dei primi in classifica. Il 40° posto nella manche notturna fa slittare la loro posizione al 23° posto provvisorio ma nell'ultima sessione domenicale compiono una impressionante impresa che li porta al traguardo in seconda posizione, tuttavia il ritardo accumulato di 9 giri posiziona il trio al 15° posto della classifica 2017.
Superlativo, degno di lode, il risultato ottenuto dal trio femminile LESSELINGUE Justine (F 62) - VERBRAEKEN Kelly (B) - McQUAID Emma (Irl), equipaggio #15, schierato al 27° posto in griglia, ma aggressive fino al traguardo tant'è che alla resa dei conti, l'ammontare di 170 giri, compiuti in 12:10:35.617, determina il loro 10° posto assoluto ed il 1° gradino di categoria.

CST

Funoffroad #25
Con Mattia Venturini 1° Kids del Quadcross FMI
Funoffroad #26 
Marta Gerotti in copertina: prodigiosa ragazza sempre a podio nel campionato italiano Racin-Quad FMI 2017

Il verdetto è NO. (Editoriale 27)
I
l popolo di maggioranza ha finalmente espresso il suo dissenso nei confronti della politica italiana dell’ultimo ventennio; dopo il 4 marzo si aprono nuovi scenari con figure non tradizionali le cui premesse sembrano favorevoli allo sviluppo dell’impresa. C’è dunque speranza che anche le attività off-road recuperino buoni numeri. 
La FMI di Giovanni Copioli, non perde occasione per “martellare” sui diritti, finora negati agli escursionisti motorizzati e si prodiga affinché le normative assumano un peso diverso nei confronti della libera circolazione su tratturi e sentieri di montagna: certamente ogni settore correlato o dipendente dalle attività sportive e ricreative, potrebbe riaprirsi a nuove prospettive d’investimenti le quali, di riflesso, restituirebbero respiro anche all’economia tradizionale.

Francesco Milana - Alcamo - Sicilia

“Nella vita non bisogna mai piegarsi solo per allacciarsi le scarpe, ed io nemmeno per quello.”
Questa è la frase di benvenuto che Francesco ha postato sul suo profilo Facebook. 
Ha 38 anni. Un incidente ha privato di un braccio Francesco Milana che tuttavia non si è arreso. Ha dunque scelto il quad per esaudire la sua passione per i motori e si era rimesso in “carreggiata”, con autorevolezza, puntando al campionato Racing-Quad FMI 2017. Non aveva chiesto sconti quando si è schierato nella categoria FA alla guida del suo Can-Am 800 ed aveva iniziato a mostrare la sua tenacia con un ritmo sempre migliore, finché un reclamo ha rimesso in discussione la sua scomoda presenza in pista: quel solo braccio non era garanzia di sicurezza. La visita medica che inizialmente ha reso abile il pilota siciliano, è stata poi invalidata cosicché il suo campionato 2017 si è interrotto a due gare dalla fine. E' probabile che la sua lotta continui poiché la passione per l'off-road è elevata e la stoffa non gli manca. L’agonismo si scontra sovente con l’antagonismo e qualora il secondo non trovi armi vincenti, si appella alle nostre formule, le quali non sono mai perfette; è evidente che la stessa lotta dei diversamente abili, portata avanti affinché sia concessa una seconda possibilità agli appassionati sfortunati, celi in se qualche contraddizione.

IMMATRICOLAZIONI ATV E UTV TARGA AGRICOLA T3/B. 
Perplessità vere e false.
L'unione europea ha recentemente aggiornato le proprie prescrizioni tecniche concernenti gli UTV e ATV, pertanto le case madri sono state costrette ad adeguare la produzione dei propri quadricicli sia dal punto di vista meccanico (differenziale posteriore) che ambientale (EURO 4). In tutta Europa i costruttori hanno preso provvedimenti offrendo una doppia immatricolazione L7 e T3/B (sigla che contraddistingue l'immatricolazione agricola). L'immatricolazione T3/B in Italia (unico paese della comunità europea con tale vincolo) comporta l' obbligo del possesso di partita IVA agricola e se pur fondamentalmente detta tipologia di immatricolazione offre molteplici vantaggi economici: costo immatricolazione circa 100,00 contro i circa 400,00, esenzione del bollo, costi ridotti per assicurare il veicolo etc. etc., la targa T3/B, suscita non poche perplessità da parte degli acquirenti che spesso sono disinformati o informati in maniera errata. ll nostro intento e di voler fare chiarezza, in modo esauriente, proponendo un elenco di 'dicerie' più comuni, ribaltate e confutate con l'autorevolezza e l'esperienza dei nostri professionisti.
Ecco dunque l'elenco delle più comuni obiezioni da parte degli acquirenti, elaborato con l'apporto di alcuni concessionari UTV/ATV nazionali:
Con la targa agricola non si può viaggiare a + di 40km orari.

VERO
ma anche il quadriciclo è limitato a 15 KW.
Con la targa agricola non si può circolare con passeggero a bordo.

FALSO
anche i trattori sono dotati di sedile passeggero (il numero di passeggeri è annotato nel libretto o allegato tecnico).
Il traino è vietato sui quadricicli e la targa agricola non risolve il problema.

FALSO
perché non parliamo più di quadriciclo ma di trattrice agricola, ovviamente per poter trainare, il mezzo deve essere equipaggiato di gancio tipo cuna.
Non avendo un terreno intestato è impossibile fare P.IVA agricola.
FALSO è sufficiente prendere in comodato d'uso o in affitto un terreno agricolo.
La partita IVA agricola comporta obbligo contabile e dichiarativo.

FALSO
I piccoli imprenditori agricoli con un volume di affari inferiore a 7.000,00 euro sono esonerati da qualsiasi obbligo contabile. Prima di aprire una partita IVA agricola, è consigliabile un consulto con il proprio commercialista di fiducia, per maggiori chiarimenti. 
Con la targa agricola la circolazione è limitata alla zona limitrofa al terreno di appartenenza altrimenti la forestale ti multa.

FALSO
si può circolare su tutto il territorio nazionale, con assicurazione ovviamente. 
Con la targa agricola non si può circolare su strada provinciale.

FALSO
non si può circolare su autostrade e superstrade.

ETICHETTATURA DEI CARBURANTI LIQUIDI E GASSOSI
A partire da ottobre 2018 entrerà in vigore, nell'Unione Europea, l'obbligo di apporre sui nuovi veicoli e su tutte le pompe delle stazioni di rifornimento e di ricarica le etichette carburante conformi allo standard definito nella norma EN 16942. La Direttiva richiede che le etichette vengano applicate sui veicoli immessi sul mercato per la prima volta o immatricolati a partire dal 12 ottobre 2018, data entro cui le etichette dovranno comparire anche su tutte le stazioni di rifornimento dell'UE.

In rivista 25: Test Can-am Spyder
 


Funoffroad Magazine, in edicola o abbonamento
Motocross MX1-MX2 Maggiora 2016  
Quadcross Città di Castello

VIDEO YXZ1000R - RZR XP Turbo 

Christian Versaci Primo Sport 2016 Motoasi 

ABBONATI ORA

Funoffroad-magazine.it is gold certified Se non vedi itasti di navigazione scarica plag-in Utenti connessi
 

   

FunOffRoad Magazine è una autorevole rivista italiana orientata all' offroad. 
In prevalenza, si occupa d'eventi che coinvolgono il quad e le moto tassellate: campionati, raduni, viaggi, fiere, produttori, utenti, piloti e quant'altro. 
E' bimestrale, distribuita in edicola, tramite abbonamento e nelle fiere di settore. 
info@funoffroad-magazine.it